Tetti verdi

Il verde pensile è di origine antichissima, basti pensare i famosi Giardini di Babilonia, e oggi contribuisce a rendere l’architettura più sostenibile, grazie alla somma di vantaggi ecologici ed economici.
Parterre progetta e realizza giardini pensili di qualunque dimensione e caratteristica ricreando paesaggi dove non ci sono più.

I tetti verdi possono essere più simili ad un tappeto erboso naturale, che ha bisogno di una bassa manutenzione e viene innaffiato principalmente dalla pioggia, oppure essere composti di vere e proprie piante, che affondano le radici in un substrato terroso. La manutenzione è necessaria ma non troppo frequente.

Nelle aree urbane le temperature sono in media superiori di 4°C rispetto alla campagna circostante, aumentando le esigenze di raffrescamento artificiale. Un tetto verde in estate mantiene una temperatura di 21°C inferiore rispetto ad un sistema di copertura tradizionale.
Questo significa combattere l’effetto isola di calore, la sensazione di afa e l’innalzamento delle temperature dei centri urbani, migliorando il benessere complessivo di chi vive in città e consentendo un grosso risparmio sul condizionamento.

Le piante inoltre riescono a depurare l’aria da inquinamento e polveri sottili ed un uso intensivo di queste coperture in città permette di abbassare notevolmente la concentrazione di PM.

Facebook Twitter Google+ Pinterest